programma-di-stimolazione-cognitivo-relazionale-per-anziani-con-demenza2

Di Martedì e Giovedì

Programma di Stimolazione cognitivo-relazionale
per anziani con demenza

Nell’ambiti dei nuovi servizi dedicati ad adulti e anziani, prende avvio un nuovo progetto presso lo Studio di Alice, dedicato agli anziani fragili ed alle loro famiglie:

“Di Martedì e Giovedì

Che cosa è un programma di stimolazione cognitivo-relazionale?

La stimolazione cognitivo-relazionale è un intervento volto a promuovere il benessere della persona affetta da deterioramento cognitivo (es. demenze).

Consiste in una serie di incontri di gruppo, durante i quali vengono proposte varie attività allo scopo di stimolare le abilità cognitive più fragili e promuovere le funzioni conservate.

Il focus del lavoro è il riconoscimento e la valorizzazione della persona prima della malattia, l’approfondimento delle sue difficoltà nel rispetto delle sue peculiarità.

Si propone di:

  • Rallentare il processo di degenerazione potenziando l’uso delle capacità residue;
  • Favorire il mantenimento dell’autonomia e delle abilità funzionali quotidiane;
  • Agire sui sintomi non cognitivi correlati (disturbi comportamentali, ansia e depressione);
  • Sostenere il senso di autostima e autoefficacia;
  • Scongiurare forme di isolamento sociale.

Il miglioramento di aspetti della qualità di vita della persona con demenza, che derivano dalla partecipazione a questi programmi, si ripercuote positivamente sul benessere di tutta la famiglia.

Come si svolgono gli incontri?

All’interno del piccolissimo gruppo (max. 4-6 persone), in un ambiente fisico e relazionale validante e protetto, la persona con deterioramento cognitivo viene guidata nello svolgimento di esercizi mirati e personalizzati

Le attività di stimolazione cognitiva sono adattate al livello di compromissione e volte a coniugare l’esercizio cognitivo con aspetti ludici e relazionali, che stimolano la partecipazione e migliorano la qualità delle percezioni sul sé.

La partecipazione è preceduta da un colloquio ed una valutazione neuropsicologica di base.

Gli incontri partiranno al raggiungimento del numero di partecipanti previsto.

A chi si rivolge il servizio?

Il servizio si rivolge a persone con Disturbo neurocognitivo dovuto a una qualche forma di demenza (Malattia di Alzheimer, Degenerazione Frontotemporale, Malattia a Corpi di Lewy, Demenza Vascolare) o secondario a Morbo di Parkinson, Sclerosi Multipla, esiti di interventi chirurgici cerebrali, trauma cranico o ictus.

Per avere informazioni o prenotare i servizi dell’Area Pscicologica

Dottoressa Aida Andrisani